Visita il sito TRIESTE TRASPORTI SpA TRENOVIA TRIESTE - OPICINA

DESCRIZIONE E CENNI STORICI
Ritorna alla Homepage

La linea a trazione elettrica collega, con normali motrici tranviarie a due testate, la città posta al livello del mare con il suo altipiano carsico che si innalza a 348 metri s.l.m.
Dal capolinea della centrale piazza Oberdan, dopo breve tragitto, inizia la tratta in funicolare (unica nel suo genere) Piazza Scorcola - Vetta Scorcola dove le motrici si appoggiano a due carri-scudo vincolati ai capi di una fune traente che scorre in mezzo al binario.
La pendenza massima della tratta tocca il 26% per poi ritornare fino all'8% allorquando le motrici, lasciato il carro-scudo, continuano il loro viaggio fino all'abitato di Villa Opicina.
Lungo il percorso si aprono numerosi splendidi scorci panoramici sul golfo e parecchie sono le passeggiate ed i sentieri che si dipartono dalle fermate lungo la linea.


CENNI STORICI

9.9.1902

Inaugurazione dell’esercizio della linea a trazione elettrica con locomotori a cremagliera sulla tratta Piazza Scorcola - Vetta Scorcola con motrici a due assi di costruzione austriaca.

1906 - 1936

Attivazione di un prolungamento dall’attuale capolinea sito in via Nazionale, alla stazione ferroviaria di Opicina.

26.4.1928

Apertura all’esercizio dell’impianto funicolare, sostitutivo di quello a cremagliera.

1935 - 1936

Entrata in servizio di 5 motrici a carrello di costruzione Officine Meccaniche STANGA - T.I.B.B. (Tecnomasio Italiano Brown Boveri).

1942

Entrata in servizio di due ulteriori motrici a carrello dello stesso costruttore di quelle precedenti.

6.3.1978

Ripresa del servizio dopo il rifacimento della sede della funicolare; sostituzione dell’armamento e dei due carri-scudo (1a fase).

14.6.1984

Completamento delle opere di adeguamento tecnico alle normative Ministeriali dell’impianto funicolare con l’attivazione di un sistema automatico di funzionamento e controllo (2a fase).


Torna alla HOMEPAGE Vai a FUNICOLARE TERRESTRE